L’INPS, con messaggio n. 7907 del 22 ottobre 2014, evidenzia che lo schema del decreto legislativo predisposto in ottemperanza alla Legge delega n. 23 dell’11 marzo 2014, ed attualmente all’esame delle Commissioni competenti di Camera e Senato, introduce disposizioni volte a rivedere il sistema tributario.
La principale novità riguarda l’introduzione della “Dichiarazione dei redditi precompilata“, che l’Agenzia delle Entrate predisporrà per il contribuente.
Stante quanto sopra, al fine di consentire la sua elaborazione sarà necessario che l’Istituto, in qualità di sostituto d’imposta, trasmetta all’Agenzia i dati contenuti nella certificazione fiscale (CU); tuttavia, l’INPS si rende conto che è necessario intervenire, laddove possibile, preventivamente per evitare operazioni di rettifica.
Alla luce, quindi, delle novità introdotte per l’anno fiscale in corso, continua il messaggio, al fine di completare con dati il più possibile certi la certificazione fiscale che l’Istituto dovrà rilasciare come sostituto di imposta, è propedeutico e necessario che siano acquisiste tutte le eventuali richieste di variazione sulle posizioni fiscali soggettive (es. variazioni di detrazioni di imposta o del codice fiscale del contribuente) pervenute direttamente dai cittadini o anche per il tramite degli Enti di Patronato.
Considerato che mancano pochi mesi allo scadere dell’anno, per poter dar corso a tutti gli adempimenti di carattere fiscale, l’INPS invita le sue sedi a provvedere, alle scadenze sotto indicate, alle seguenti attività:
– completamento delle operazioni di rettifica dei modelli CUD entro il 31 ottobre 2014, per poter fornire con modello 770 dati certi all’Agenzia delle Entrate;
– in caso di riaccrediti, annullamento in Gestione fiscale del pagamento della prestazione riaccreditata o della correzione del codice fiscale dell’assicurato, entro il 30 novembre 2014;
– acquisizione, entro il 30 novembre 2014, delle richieste di variazioni delle detrazioni.
Nel caso in cui, dopo la data del 30 novembre 2014, dovessero verificarsi eventi che determinano una modifica dei dati già predispostiper la nuova certificazione unica fiscale del 2015, le sedi procederanno il più celermente possibile alle operazioni precedentemente descritte, entro e non oltre il:
– 31 dicembre 2014 per acquisire le richieste di variazioni delle detrazioni;
– 27 gennaio 2015 per l’annullamento in Gestione fiscale del pagamento della prestazione riaccreditata o della correzione del codice fiscale dell’assicurato.

Tratto da:

www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss