Con la circolare n. 104434 del 4 giugno 2014, il Mise risponde ad un quesito sulla possibilità di stipulare contratti di rete tra imprese agricole con la partecipazione di un’impresa non appartenente al settore.

La stipula di un contratto di rete tra imprese del settore di cui una non agricola è permessa, in quanto il legislatore non ha specificato l’ambito di attività dell’impresa o della società, ma ha solo identificato il settore merceologico di riferimento (quello agricolo), senza entrare nel merito della “prevalente” attività dell’impresa.

Non rileva l’attività fattualmente esercitata (coltivazione, trasformazione, attività complementari, strumentali ed accessorie), ma le imprese contraenti devono rientrare nel settore agricolo.
Tratto da:
www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss