In data 22 ottobre 2014 è stato sottoscritto da Confagricoltura, Coldiretti e Cia e dai sindacati Fai, Flai e Uila, l’accordo per il rinnovo del CCNL operai agricoli e florovivaisti per il quadriennio 2014-2017.

Il rinnovo contrattuale interessa oltre 200.000 imprese e più di 1 milione di lavoratori.

L’aumento retributivo previsto è del 3,9% ed è ripartito in 2 tranches da 2,1% e 1,8%. Su una retribuzione media di 1.300 euro mensili si avrà, a regime, un aumento di circa 50 euro per quattordici mensilità.

Particolarmente rilevanti le novità introdotte in materia di orario di lavoro finalizzate ad ampliare sensibilmente la possibilità per imprese e lavoratori di ricorrere all’orario modulare e allo straordinario per la gestione dei picchi di lavoro che caratterizzano il settore agricolo. Sono state, inoltre, definite le linee guida per favorire l’erogazione, a livello territoriale, di elementi retributivi legati all’aumento della produttività, dell’efficienza, della qualità del lavoro.

In tema di welfare contrattuale è stato aumentato di un giorno il permesso per i padri in occasione della nascita e adozione dei figli. È stato anche ottenuto un periodo di aspettativa oltre il comporto per i lavoratori affetti da patologie oncologiche.

Il rinnovo vede l’inclusione anche dei lavoratori della manutenzione del verde.

Tratto da:

www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss