La conversione in legge del Dl Competitività – n. 91/2014 – ha portato ad ampliare le originarie misure previste per il comparto dell’agricoltura, l’azione denominata “Campolibero”.
Istituiti crediti d’imposta per imprese agricole, comprese quelle della pesca e dell’acquacoltura, che investono in e-commerce e nuovi prodotti oppure per reti d’impresa.
Al fine di favorire il ricambio generazionale in agricoltura e a sostenerne lo sviluppo è prevista la concessione di mutui agevolati a tasso zero.
I giovani agricoltori potranno beneficiare di una detrazione del 19 per cento delle spese sostenute per i canoni di affitto dei terreni agricoli.

Tratto da:

www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss