Diviene operativo il beneficio di euro 190 per i datori di lavoro che nel 2013 hanno assunto lavoratori licenziati nei 12 mesi precedenti per giustificato motivo oggettivo dovuto a riduzione, trasformazione o cessazione di attività di lavoro. La domanda deve essere presentata, in via telematica, entro il 12 aprile 2014. Istruzioni operative in merito sono fornite dall’Inps con la circolare n. 32, del 13 marzo 2014. L’incentivo era stato introdotto dal Ministero del lavoro per compensare la mancata proroga della possibilità di iscrizione nelle liste di mobilità dei lavoratori licenziati da aziende fino a 15 dipendenti. Il bonus di euro 190 spetta: – per 12 mesi, in caso di assunzione a tempo indeterminato, – per 6 mesi se l’assunzione è a termine. Si ha diritto al beneficio, in misura proporzionale, anche per rapporti di durata inferiore a 6 mesi, nel caso in cui un rapporto a termine instaurato nel 2013 o contratti a termine stipulati prima del 2013 con lavoratori iscritti nelle liste della “piccola mobilità”, siano prorogati o trasformati a tempo indeterminato. Qualora ne ricorrano le condizioni, è possibile chiedere l’agevolazione anche per i contratti di apprendistato stipulati con lavoratori iscritti nelle liste della piccola mobilità, ex art. 7, comma 4, del D.Lgs n. 167 del 2011