Con comunicato stampa del 22 ottobre 2014, l’INPS ha fatto sapere di essere in attesa di conoscere il testo del disegno di legge di stabilità, ma ha assicurato che, in relazione a nuove modalità di pagamento delle pensioni, assumerà ogni iniziativa opportuna di confronto con le organizzazioni sindacalidei pensionati.
Inoltre, ha aggiunto l’Istituto, quand’anche fossero coinvolti solo 800mila pensionati con più assegni Inps – ex Inpdap, il problema sarà affrontato con gradualità e con il doveroso confronto con le parti sociali, nel rispetto degli obiettivi di risparmio che verranno fissati.

Tratto da:

www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss