E’ illegittimo il comportamento di un lavoratore che durante lo stato di malattia svolga un’altra attività anche se la stessa è compatibile con la patologia impeditiva, allorquando tale attività interferisca con i doveri di cura e di riposo prescritti dal sanitario curante.

Corte di Cassazione Sentenza n. 17625 del 5 agosto 2014

Tratto da:

www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss