I rimborsi del modello 730 superiori a 4mila euro saranno sottoposti a controllo preventivoda parte dell’agenzia delle Entrate, tuttavia la previsione coinvolge solo i casi in cui il rimborso sia determinato anche da detrazioni per familiari a carico (e non da assegni per il coniuge separato) o da crediti riportati dalla dichiarazione dei redditi dell’anno precedente.

I rimborsi in oggetto derivanti, per esempio, da spese per le ristrutturazioni, interessi passivi sul mutuo prima casa, avranno il controllo preventivo solo se presenti familiari a carico oppure crediti riportati dalla dichiarazione dell’anno precedente, non rilevano gli assegni per il coniuge.
In caso di controllo, i rimborsi autorizzati saranno disposti dall’ Agenzia entro i sei mesiregolati dalla Legge di Stabilità 2014.
Tratto da:
www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss