Il versamento della ritenuta d’acconto evita la maxisanzione e la sospensione dell’attività

A seguito della nota del Ministero del Lavoro, prot. n. 16920 del 9 ottobre 2014, in caso di disconoscimento di un rapporto di lavoro autonomo occasionale ex art. 2222 c.c., e conseguente riqualificazione della prestazione da autonoma a subordinata, il versamento della ritenuta d’acconto con F24 permette di evitare l’applicazione della maxisanzione.
Inoltre, poiché nel caso di specie, il lavoratore non sarebbe considerato “in nero”, il datore di lavoro eviterebbe anche che lo stesso sia conteggiato ai fini dell’applicazione della sospensione dell’attività, ex art. 14, D.Lgs. n. 81/2008, adottabile dal personale ispettivo a fronte di riscontrato impiego di personale non risultante dalla documentazione obbligatoria in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro.

Tratto da:

www.edotto.com: http://www.edotto.com/edl/standardRss

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento

Scrivici, il nostro team ti risponderà nel più breve tempo possibile.